Voglia di trekking

Ci si mettono anche i sogni. Quando desidero fortemente una cosa, è inevitabile che prima o poi la vivo nel sonno e mai come in questa ultima settimana il mio inconscio notturno mi ha portato su sentieri montagna, luoghi a me sconosciuti, ma comunque splendidi, sia di paesaggi alpini e prealpini. Talvolta il mio camminare con leggerezza su questi percorsi, mai irti, è accompagnato dallo scorrere di torrenti con acque limpide dove camosci e stambecchi di fermano ad abbeverarsi, o da piccoli specchi d’acqua quasi fatati che solitamente si incontrano in montagna. Poi al risveglio la delusione di ritrovarmi nel letto, pronta ad alzarmi per andare al lavoro. Ma non è tanto il ritorno alla realtà da una splendida esperienza onirica che mi lascia con l’amaro in bocca, bensì la nostalgia del trekking che ho sempre praticato per oltre vent’anni con Fulvio, mio marito. Mi è bastato fare una tranquilla camminata in mezzo alla natura un paio di settimane fa, per iniziare a toccare con mano il sogno di poter tornare sui sentieri di montagna, iniziando da leggere escursioni prealpine per farmi nuovamente le gambe fino ad affrontare a poco a poco discreti dislivelli e raggiungere qualche vetta non impegnativa. Ormai le nostre ginocchia ed acciacchi vari non  permettono di spingerci oltre, ma già questa prospettiva appaga la mia voglia di trekking. Camminare sui sentieri montani è la miglior medicina per lo spirito, fa dimenticare tutte le cose negative incontrate nella quotidianità di questa vita frenetica, è rilassante e raggiungere la meta fa dimenticare tutte le fatiche spese. Ovviamente la macchina fotografica sarà la mia compagna d’escursione, sempre al collo pronta a catturare quelle immagini che mi suscitano emozioni.  Non ho perso tempo, ho già trovato un paio di itinerari per noi inediti e leggeri per iniziare l’allenamento, confidando nel bel tempo dei prossimi weekend.

La montagna insegna a vivere: questa frase l’ho udita spesso, ma… non è vera. C’è gente che frequenta i monti da una vita e non ha imparato un tubo! La montagna al massimo regala emozioni a chi è sensibile ed educato.
(Mauro Corona)

Foto ©tremaghi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...