Cose d’altri tempi

Quando ero piccola e si usava ancora ritrovarsi nei cortili a giocare, spesso bisognava fare la conta e quella che andava per la maggiore recitava «Ambarabà ciccì coccò, tre civette sul comò che facevano l’amore con la figlia del dottore; il dottore si ammalò:
ambarabà ciccì coccò!». Non c’era bambina che non usasse questa filastrocca, pur non conoscendone il significato, sconosciuto anche ai loro genitori. Sicuramente fa riferimento ad un aspetto burlesco della vita un pò ammiccante e a sfondo erotico che le ingenue bambine degli anni ’60 non percepivano come tale. Quando ero adolescente c’erano i juke box, non c’era bar che non ne avesse uno e soprattutto d’estate la faceva da padrone con le canzoni del Festivalbar, bellissimi testi messi in musica per far sognare. Vinceva la canzone più gettonata, premiata all’Arena di Verona dove la kermesse ideata da Vittorio Salvetti terminava trionfalmente. E tu… di Claudio Baglioni, Non si può morire dentro di Gianni Bella, Ti amo di Umberto Tozzi, Tu sei l’unica donna per me di Alan Sorrenti sono alcuni dei brani vincitori che hanno fatto la storia della canzone italiana, che ancora oggi cantiamo, al contrario delle canzonette dei nostri giorni che durano a mala pena il tempo dell’estate, tormentoni che sopravvivono grazie alle radio commerciali che continuano a mandarle in onda.

Alla fine degli anni ’70 le discoteche aprivano anche il pomeriggio e comunque se si andava di sera, poco dopo la mezzanotte si tornava tutti a casa. La Disco Music di quegli anni è diventata un’icona, nulla a che vedere con il rumore assordante del giorno d’oggi.

Cambiano i tempi e cambiano le mode. I bambini, grazie ai giochi elettronici, non fanno più la conta e se voglio emozionarmi devo ascoltare una canzone di quarant’anni fa.

foto di ©tremaghi

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...